Foto Alpi

Foto Grandi salite

Cerca la montagna

Cartoline d'epoca

Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday160
mod_vvisit_counterYesterday157
mod_vvisit_counterThis week486
mod_vvisit_counterThis month7452
mod_vvisit_counterAll587893

Banner Altervista

Fotografie e itinerario: Slovenska Planinska Pot|il sentiero alpino sloveno|Pohorje|XXXIVª|34ª tappa da Ribniška Koča al Ruška Koča pri Arehu|Lovrenška jezera|transverzala

XXXIVª Tappa del Slovenska Planinska Pot, il sentiero alpino sloveno: dal Ribniška Koča al Ruška Koča pri Arehu La misteriosa e tenebrosa foresta di Pohorje

     Album di fotografie e descrizione dell’itinerario della 34ª tappa del Slovenska planinska pot (sentiero alpino sloveno) il lungo percorso che dal mare Adriatico di Ankaran conduce a Maribor, attraverso la Slovenia, chiamato per questo motivo anche Slovenska planinska transverzala (Traversata Alpina Slovena). In questa tappa si traversa la parte più solitaria e selvaggia del Pohorje, (Prealpi Slovene) un ambiente ancora naturale e integro, ricoperto da estesi boschi e foreste vergini, ricco di radure impreziosite da torberie e laghetti.

    ITINERARIO – Ribniška Koča (1.507 m.), Koča na Pesku (1.386 m.), Koča na Klopnem vrhu (1.260 m.), Koča na Šumiku (1.052 m.), Ruška Koča pri Arehu (1.246 m.)

    La trentaquattresima tappa riparte dal rifugio Ribniška Koča 1.507 m. ed è la più lunga e tra le più faticose dell'intero Slovenska planinska pot (sentiero alpino sloveno). Una breve salita conduce velocemente all'ampia sommità del monte Jezerski vrh 1.537 m. chiamato anche Ribniški vrh. La vetta non è invasa dalla vegetazione, di conseguenza offre una bellissima vista, sulle "colline" del Pohorje e sulle valli alle sue pendici. Sulla sommità si trova un grande monumento dedicato agli alpinisti partigiani caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, inaugurato nel 1961. Alto 12 metri è a forma di obelisco quadrato, costruito in tonalite.
   
Il sentiero SPP N°1 continua con infiniti sali-scendi all'interno di splendide foreste. Si prosegue con lunghe passerelle di legno, che permettono di superare le zone più fangose, e raggiungere i laghi di Lovrenška jezera. (tempo: 1,45h) Sono il risultato delle depressioni formate nella base rocciosa della tonalite, la famosa roccia magmatica di cui è costituita la parte centrale del Pohorje. Passerelle a Lovrenška jezeraNel corso dei secoli, le aree si sono trasformate in zone umide, formate da piccoli specchi d'acqua, paludi e torbiere, ricoperte da distese di mughi. Tutta la zona fa parte della più grande riserva forestale slovena, la Ribniško-Lovrenška jezera, che copre 522 ettari. Quando non c'è la nebbia !! (ndr) si può osservare il panorama da una torre panoramica.
    Si continua l'itinerario, utilizzando tratti di strade forestali e tratti di strade asfaltate, per raggiungere le pendici del monte Rogla, dove si colloca il rifugio Koča na Pesku 1.386 m.(tempo: 1,30h - tot 3,15h). Lasciata la moderna zona turistica invernale di Rogla, si continua per chilometri all'interno di sconfinate foreste di abete rosso e di faggi fino ad incontrare un'altra zona di torbiere, la Skrbinsko borovje, superata la quale si arriva al rifugio Koča na Klopnem vrhu 1.260 m. circondato da splendidi prati (tempo: 2,00h - tot 5,15h). Il rifugio venne distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale, dagli stessi partigiani della Jugoslavia per impedire alle truppe tedesche di farne una base. Nelle vicinanze si incontra un monumento, che ricorda il primo scontro vinto dai partigiani durante la guerra di resistenza, nella zona del Pohorje. La lunga tappa prosegue tra carrarecce e sentieri in un ambiente discretamente monotono e poco panoramico fino ad una struttura ricettiva privata molto curata, il rifugio Koča na Šumiku 1.052 m. (tempo: 1,30h - tot 6,45h)
    Ripide discese e faticose salite caratterizzano l'ultimo tratto dell'itinerario, attraverso la Riserva naturale della foresta di Šumik. Raggiunta una strada forestale, ad una quota di circa 1.231 metri, si può effettuare una piccola deviazione per salire il monte Žigartov vrh 1.346 m. La sommità del monte è completamente ricoperta da alberi di alto fusto, per ammirare il panorama, anni fa fu costruita una torre altissima (37 metri) in cemento armato, che oggi però è sconsigliato salire, a causa di una impressionante incrinatura della struttura. Disceso il monte, un breve tratto di strada asfaltata conduce alla suggestiva chiesetta di Sv. Areha e al rifugio Ruška Koča pri Arehu, 1.246 m. (tempo: 2,15h - tot 9.00h) La chiesa è dedicata a San Henrik, il cui nome è cambiato nel tempo in Areh, fu menzionata per la prima volta nel 1545 e si trova in un prato circondato dagli alberi di alto fusto delle foreste di Pohorje.

    DIFFICOLTA' - La 34ª tappa del Slovenska planinska pot è da considerarsi di media difficoltà, per l'impegno fisico, dovuto alla rilevante lunghezza del percorso.
    L'album fotografico è stato realizzato con il contributo di
Carmine Grotti.


 Vai alla galleria di fotografie:

Sui sentieri della XXXIVª Tappa del Slovenska Planinska Pot, il sentiero alpino sloveno: dal Ribniška Koča al Ruška Koča pri Arehu

34ª Tappa SPP:  Ribniška Koča-Ruška Koča pri Arehu

  salita discesa
Tempi: 5,30 h. 3,30 h.
Dislivello: 660 m. 905 m.
Sviluppo: 30,5 km.
Difficoltà: media, molto faticosa, E  (scale difficoltà)

Cartografia

1:50 000 - Planinska zveza Slovenije, Pohorje

I verdi pascoli sul Pohorje, Klopni vrh   I verdi pascoli sul Pohorje (Klopni vrh)

LINK
Tappa precedente: 33ª Slovenj Gradec-Ribniška koča
Tappa successiva: 35ª Ruška Koča pri Arehu-Maribor
Menù - Slovenska planinska pot
AVVERTENZA. Chi affronta gli itinerari descritti in questo sito lo fa sulla base della propria capacità, esperienza e del buon senso. Gli autori declinano ogni eventuale responsabilità. - E’ vietata la riproduzione di testi o foto salvo esplicita autorizzazione -Tutti i diritti riservati. -  Copyright 2014-2019 ©Maurizio Toscano e ©MARASSIALP.