Foto Alpi

Foto Trekking

Foto Grandi salite

Cerca la montagna

Cartoline d'epoca

Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday126
mod_vvisit_counterYesterday209
mod_vvisit_counterThis week126
mod_vvisit_counterThis month3682
mod_vvisit_counterAll333178

Banner Altervista

Fotografie: cascata Kozjak|Isonzo|Caporetto|KobaridGrande Guerra

Sentiero naturalistico alla cascata del ruscello Kozjak, affluente dell'Isonzo. La cascata Kozjak

    Album di fotografie e descrizione del sentiero naturalistico alla scoperta della cascata Kozjak, affluente di sinistra dell'Isonzo, in Slovenia. La visita della spettacolare cascata è una tappa del sentiero storico di Caporetto (Kobarid), (Ossario italiano- Tonočov Grad-postazioni italiane della Grande Guerra- cascata Kozjak-Ponte di Napoleone). Poiché questo itinerario storico è discretamente lungo, (cinque chilometri-tempo di percorrenza 3.00-4.00 ore), la nostra proposta, in quest'articolo, descrive la visita alla cascata Kozjak quale singola escursione. Il tutto inserito in un paesaggio naturale bellissimo con il fiume Isonzo (Soča), dal vivace color smeraldo, che scorre tra profonde gole rocciose.

    ACCESSO - Dall'Italia due possibilità: si attraversa il confine presso Gorizia/Nova Gorica (Casa Rossa) e si risale la valle dell'Isonzo via Kanal-Tolmino-Caporetto(Kobarid) - oppure con la Strada del Pulfero (via Udine) attraverso il valico di Stupizza (Robič), direttamente a Caporetto (Kobarid). Da Kobarid, superato il "Ponte di Napoleone", si prosegue in direzione del paese di Drežnica e dopo poche centinaia di metri si trova, sulla destra, un parcheggio (a pagamento)

    ITINERARIO  - Dalla parte opposta del parcheggio, attraversata la strada, inizia una carrareccia al centro di pianeggianti pascoli, con il monte Krnčica sullo sfondo. Percorso un breve tratto, compare sulla sinistra il fiume Isonzo (Soča), dal vivace color smeraldo, che scorre tra profonde gole rocciose. Tralasciata sulla destra la deviazione per la visita delle postazioni difensive italiane sul fronte isontino della Prima Guerra Mondiale 1915-18, si raggiunge il nuovo ponte sospeso pedonale (ponte stile "himalayano") lungo 52 metri, che viene utilizzato durante il sentiero storico di Caporetto, per superare l'impressionante canyon scavato dal fiume. Si rimane sulla sponda sinistra orografica dell'Isonzo, per iniziare un sentiero che in leggera salita entra nel bosco. In pochi minuti si raggiunge un ponte di pietra, che supera la prima piccola cascata del ruscello Kozjak. Superato un secondo ponte, si continua in pratica nel letto del torrente, con una serie di ponticelli e sentierini scavati nelle rocce laterali, attrezzati con funi corrimani. Un'ultima aerea passerella di legno incastonata nella roccia, conduce a una grande cavità, semibuia e tetra, al cui centro come un raggio di sole, cade da un'altezza di 15 metri, la cascata del ruscello Kozjak. Uno spettacolo molto affascinante. Il ruscello nasce dal monte Krnčica (Gruppo del monte Nero-Krn), e scende velocemente tra forre e cascatelle, fino all'ultimo grande salto, all'interno della grande cavità carsica, dove crea un suggestivo laghetto dall'intenso colore verde smeraldo. Da questo punto con un corso più tranquillo scorre verso il fiume Isonzo. 

Il rientro avviene per lo stesso percorso della salita.   

 Vai alla galleria di fotografie:

Sentiero naturalistico alla cascata del ruscello Kozjak.

Tolminska Korita (Gola del fiume Tolminka)

Durata della visita:  1,30
Dislivello: 50 m.
Difficolta: facile
Cartografia: Geodetska Uprava – Foglio 089 – Tolmin – Scala 1:25.000

La cascata KozjakLa cascata Kozjak

AVVERTENZA. Chi affronta gli itinerari descritti in questo sito lo fa sulla base della propria capacità e del buon senso. Gli autori declinano ogni eventuale responsabilità. - E’ vietata la riproduzione di testi o foto salvo esplicita autorizzazione -Tutti i diritti riservati. - © Copyright 2016 MARASSIALP.