Foto Alpi

Foto Trekking

Foto Grandi salite

Cerca la montagna

Cartoline d'epoca

Visitors Counter

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterToday132
mod_vvisit_counterYesterday150
mod_vvisit_counterThis week423
mod_vvisit_counterThis month2807
mod_vvisit_counterAll297128

Banner Altervista

Fotografie|Dolomiti|Alta Badia|sci|pista Gran Risa|Sella Ronda|Ski|sciare a|carosello|area sciistica|comprensorio|Paradiso Bianco|ciaspe

DOLOMITI - Area sciistica dell'ALTA BADIA 

ALTA BADIA - il Sassongher

   Album di fotografie del comprensorio sciistico dell'Alta Val Badia. La valle ladina inizia dalla Val Pusteria nei pressi del paese di Brunico e si presenta stretta e tortuosa nel primo tratto, mentre in quello terminale si apre ampia e spaziosa ai piedi dei colossi delle Dolomiti, qui prende il nome di Alta BadiaE' uno dei comprensori sciistici dolomitici più estesi e spettacolari. Gli impianti risalgono le verticali pareti delle crode e trasportano gli sciatori sulle cime più alte, dove iniziano favolose discese circondati da stupendi paesaggi, un paradiso bianco per gli amanti dello sci alpino, dello snowboard e del freeride.

      Il carosello sciistico dell'Alta Badia collega con una serie infinita di piste, le cinque località turistiche della valle. Colfosco è il paese più alto e suggestivo della valle, l'immagine della sua chiesetta dominata da altissimi contrafforti rocciosi, è fra i quadri più conosciuti delle Dolomiti. Alle spalle del paesino si trova un piccolo gioiello della natura, incastonato tra il Sassongher e le vette del del Gruppo Puez: la valle Stella Alpina. E' il punto di partenza dell'impegnativa pista "Col Pradat" e della panoramica "Forcelles", che consente un bellissimo colpo d'occhio sul Gruppo Sella e sulla mitica Val Mezdì (paradiso dello sci-alpinismo). Sciare a Colfosco è un'esperienza indimenticabile. Dalla località di Corvara, una veloce ovovia, risale le propaggini orientali del Gruppo Sella fino a Crep de Mont e poi con una seggiovia raggiunge il Vallon, dominato dallo stupendo scenario delle verticali pareti del Sasso delle Dieci e dal Piz de Lec separate da un inconfondibile profondo intaglio. Ammirato il panorama su tutta l'Alta Badia, inizia un'entusiasmante discesa verso il fondovalle, lunga quasi 4 Km. inizialmente difficile con due impegnativi muri, sulla pista "Vallon", in seguito di media difficoltà, sulla "pista Boè". Raggiunta Corvara si sale dalla parte opposta, verso un vastissimo altopiano costituito da dolci pendii e modeste alture, il cuore dell'Alta Badia. Il Col Alto, Arlara, Passo Incisa, Piz Sorega, Piz La Villa ed il monte Cherz, sono le principali tappe di questa favolosa area sciistica, facile e soleggiata. Il punto più alto e centrale del carosello è il Pralongià, punto panoramico mozzafiato sulla Marmolada, il Sella, le Cunturines, La Varella ed il Lagazuoi. Al tramonto, quando le Dolomiti si infiammano in tutte le tonalità del rosso e del viola, durante il fenomeno dell'enrosadira, la vista a 360° è uno spettacolo molto emozionante. L'altopiano del Pralongià è raggiungibile anche da altre duè località della valle, San Cassiano e La Villa. La discesa diretta verso quest'ultima località è famosa in tutto il mondo, con il nome di "Gran Risa".  L'ultima località della valle è l'area di Pedraces (località Badia). Leggermente più defilata ma più tranquilla. Dal paese una lunga seggiovia raggiunge l'Ospizio di Santa Croce, ai piedi di un anfiteatro di impressionanti ripide pareti alte quasi 1.000 metri: il Sasso di Santa Croce.

    Nel comprensorio dell'Alta Badia è inserito anche il monte Lagazuoi, per raggiungerlo si parte da San Cassiano-Armentarola con i bus o taxi ed arrivati al Passo Falzarego si sale con una veloce funivia. Dalla terrazza del rifugio Lagazuoi, ammirato il più bel panorama delle Dolomiti Orientali, inizia la pista "Armentarola", lunga circa 8 km., che con un dislivello di 1.130 metri riporta a San Cassiano. Non è semplicemente una discesa con gli sci, ma un'esperienza indimenticabile nel mondo incantato delle Dolomiti. La pista scende nel regno fiabesco del Fanes, immersi in una natura incontaminata, circondati da paesaggi fatati, le emozioni si susseguono alla vista delle cattedrali di roccia delle Tofane, del castello del Conturines, della slanciata Cima Scotoni, in mezzo a distese immacolate e incredibili cascate di ghiaccio. L'ultima sorpresa è il traino con una pariglia di cavalli per rientrare all'Armentarola.

    L'Alta Badia fa parte del mitico Sella Ronda, la più bella escursione con gli sci delle Alpi. Offre gli impianti e le piste del versante nord-est del Gruppo Sella, intorno al quale si svolge il percorso. In questo modo si collega con l'area sciistica della Val Gardena attraverso l'omonimo Passo e con la zona sciistica di Arabba attraverso il Passo di Campolongo. Inoltre da Pedraces parte anche il collegamento, per ora via autobus, verso gli impianti di Piculin e quindi al Plan de Corones.

Vai alla galleria fotografica:   SCI in ALTA BADIA  

SKI Area ALTA BADIA   (dati 2015)

Altitudine: 1.350 m. - 2.750 m.

Lunghezza  piste : 130 Km.

Numero piste: 71

Numero impianti: 53

Fondo: 38 Km. 

Novità piste/impianti 2015/16

Sostituzione della seggiovia quadriposto «La Fraina» 

 

  Pista sci alpino "Gran Risa"

La pista "Gran Risa" ogni anno è sede di una tappa della Coppa del Mondo di sci alpino, con una gara di slalom gigante maschile, affascinante ma molto difficile. La pista ovviamente è nera, e picchia con elevate pendenze per 650 metri di dislivello. Non potrebbe essere altrimenti, dato che il nome Gran Risa significa in ladino "grande riga", in pratica un canalone, dove per secoli i boscaioli facevano scivolare a valle i tronchi d'abete tagliati sulla montagna.

 

Altri link:

Escursioni invernali con le ciaspole nella zona dell'Alta Badia.

Storia Dolomiti- i primi impianti di risalita.