Cornici nevose sulla cresta della MARMOLADA di Rocca Galleria di fotografie delle più belle escursioni invernali in montagna, salite effettuate con le ciaspole o racchette da neve sulle Alpi. Usate sin da tempi lontani per muoversi in montagna sulla neve profonda, negli ultimi anni sono ritornate di moda. Camminare con le ciaspole ( ciaspolare ) non è altro che la prosecuzione dell'escursionismo estivo. Permettono d' ammirare le montagne nel loro aspetto invernale, in un' ambiente quasi sempre vergine, incantato, immerso nel silenzio e nella magia della neve, fonte inesauribile per la fotografia. L'impronta delle racchette, il foro dei bastoncini, sono tracce delicate lasciate sull'immacolato tappeto di neve. Cammini e non sprofondi, è il grande miracolo delle ciaspole.  

Ciaspe che passione !!!!  

Settore  Escursioni invernali con le CIASPOLE Difficoltà Durata ore Dislivello tot.

DOLOMITI

MARMOLADA DI ROCCA - Salita sulla Regina delle Dolomiti. Dal passo Fedaia al Pian dei Fiacconi 2626 m., si prosegue  per l'antica via normale sul ghiacciaio fino alla  cresta della Marmolada di Rocca 3.309 m.

MARMOLADA media/difficile  4,30 h 1.400 m.
DOLOMITI MONTE CASTELLO - BIVACCO della PACE - Salita dall'Alpe di Fanes (rifugi Lavarella e Fanes) al Bivacco della Pace, alla base del monte Castello. Itinerario storico della Grande Guerra. Bivacco della Pace media/difficile 6,00 h 1.500 m.
DOLOMITI MONTE CIASTEL de FANES - Salita dai rifugi Lavarella e Fanes al Castello di Fanes, nel cuore dell'Alpe dove viveva il leggendario popolo dei Fanis.  Castello di Fanes facile/media 4,15 h 1.240 m.
DOLOMITI  MONTE CIMA GALLINA - Escursione invernale sulle tracce della Grande Guerra. Salita alla Cima Gallina, zona Passo Falzarego, nelle Dolomiti di Cortina. Itinerario storico alla scoperta di un caposaldo d'artiglieria italiano. Cima Gallina facile 2,30 h 600 m.
DOLOMITI MONTE COL di LASTA PICCOLO - Breve escursione sopra il rifugio Senes, sul Col di Lasta Piccolo 2.297 m., nel Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies Cima del col di Lasta Piccolo facile 1,15 h 400 m.
DOLOMITI MONTE CORVO ALTO - MONDEVAL - Escursione invernale di grande suggestione paesaggistica. Salita dal Passo Giau, nelle Dolomiti di Cortina, alla forcella Giau e prosecuzione alla solitaria vetta del monte Corvo Alto o di Mondeval 2.455 m. CORVO ALTO - Alpe di Mondeval media 4,00 h 1.200 m.
DOLOMITI MONTE MURO (MAURERBERG) - Escursione invernale in Val Badia. Salita dal Passo delle Erbe ai piedi del maestoso Sass de Putia, in un'ambiente solitario e dai panorami inediti, al Monte Muro 2.332 m.  Vetta MONTE MURO facile 3,45 h 940 m.
DOLOMITI MONTE E RIFUGIO NUVOLAU - Escursione ad anello intorno alle Cinque Torri, zona Cortina d'Ampezzo, e salita al più spettacolare balcone panoramico delle Dolomiti Orientali: il monte Nuvolau 2.574 m.   Rifugio NUVOLAU facile 4,15 h 1.370 m.
DOLOMITI MONTE RA GUSELA - Salita dalla zona delle Cinque Torri nelle Dolomiti di Cortina d'Ampezzo ad una vetta solitaria e dal panorama mozzafiato: il monte Ra Gusela 2.595 m.  RA GUSELA media 4,45 h 1.450 m.
DOLOMITI MONTE RITE - Escursione invernale nel Cadore. Salita dalla Forcella Cibiana al Monte Rite 2.183 m. lungo la strada d'accesso al forte militare posto in vetta, risalente alla Prima Guerra Mondiale. Grandioso panorama. SASSO delle NOVE facile 4,15 h 1.300 m.

DOLOMITI

MONTE SASSO DELLE NOVE (anticima) Gruppo Fanes - Escursione nell'Alpe di Fanes. Salita dalla Val Badia (Armentarola) al rif. Fanes. Il giorno seguente salita del Sasso delle Nove 2.755 m. Discesa al rif. Pederù. GITA   CAI 

SASSO delle NOVE difficile  9,45 h 2.470 m.

DOLOMITI  

MONTE SPECIE (StrudelKopf) - Escursione a  Prato Piazza. Salita da Carbonin (Cortina d'Ampezzo) al Rifugio Vallandro (Dürrensteinhütte) e di seguito al Monte Specie 2.307 m. 

Alba sulla CRODA ROSSA facile  5,45 h 1.740 m.
DOLOMITI

RIFUGIO ANTELAO - Dal paese di Pieve di Cadore, si sale il versante meridionale del monte Tranego, si attraversa la forcella Antracisa, e si raggiunge il Rifugio Antelao.  GITA   CAI 

RIFUGIO ANTELAO facile/media 5,30 h 1.500 m.
DOLOMITI

RIFUGIO AURONZO - Salita al simbolo della bellezza delle Dolomiti. Dal lago di Misurina si prosegue fino al rifugio Lago d' Antorno. Si sale al rifugio Auronzo, alle pendici sud delle TRE CIME DI LAVAREDO.

TRE CIME DI LAVAREDO facile 3,45 h 920 m.
DOLOMITI

RIFUGIO BIELLA - Salita nell'Alpe di Sennes al confine con il Parco Naturale d'Ampezzo al rifugio Biella e alla forcella Porta Sora al Forno ai piedi della Croda del Becco.

RIFUGIO BIELLA facile/media 3,00 h 600 m.
DOLOMITI

RIFUGIO BOE' - Traversata dell' altipiano del Gruppo Sella. Partenza dal Sass Pordoi,  discesa al rifugio Forcella Pordoi, traversata sotto il Piz Boè  al rifugio Boè e alla testa della Val Mesdì

RIFUGIO BOE' facile 3,30 h 400 m.
DOLOMITI

RIFUGIO BOSI e Monte PIANA - Partenza dal rifugio Lago d' Antorno e salita al rifugio Maggiore Angelo Bosi. Prosecuzione sulle tracce della Grande Guerra con il sentiero storico, verso la vetta di Monte Piana. 

MONTE PIANA facile 6,15 h 1.020 m.
DOLOMITI

RIFUGIO CHIGGIATO - Traversata dalla Val d’Oten (Calalzo di Cadore) alla Val da Rin, (Auronzo di Cadore) passando per la Cascata Pile, il rifugio Chiggiato ed il Pian de Buoi. 

Col dei Buoi media/difficile 15,00 h 2.620 m.
DOLOMITI   RIFUGIO CITTA' di CARPI - Dal Lago di Misurina, salita con un facile itinerario al rifugio Città di Carpi, alla base del versante meridionale dei Cadini I CADINI facile 3,15 h 660 m.
DOLOMITI RIFUGIO CITTA' di FIUME - Dal Passo di Staulanza, ai piedi delle spettacolari pareti settentrionali del Pelmo, salita con un facile itinerario al rifugio Città di Fiume MONTE PIANA facile 2,00 h 510 m.
DOLOMITI

RIFUGIO CONTRIN - Partenza dal paese di Canazei. Salita lungo la meravigliosa valle Contrin, al Rifugio Contrin. Spettacolare panorama sulla parete meridionale della Marmolada.

RIFUGIO CONTRIN facile 4,30 h 1.050 m.
DOLOMITI RIFUGI FANES E LAVARELLA - Dal rifugio Pederù, salita ai rifugi Fanes e Lavarella. Il giorno successivo salita al passo del Limo   PASSO DI LIMO facile 4,30 h 1.000 m.
DOLOMITI RIFUGI FANES e LAVARELLA- Dalla Val Badia (Armentarola) salita ai rifugi Fanes e Lavarella, via Col Locia, Passo Tadega e Passo Limo. Rifugio Lavarella facile 6,00 h 1.000 m.
DOLOMITI RIFUGIO FUCIADE - monte Le Saline - Dal Passo San Pellegrino, salita al rifugio Fuciade. e prosecuzione sul minte Le Salie, rientro al Passo via rifugio Flora Alpina. Fuciade media 3,15 h 1.180 m.
DOLOMITI   RIFUGIO GLATSCH  - Escursione invernale nella Val di Funes, laterale della Valle Isarco. Spettacolare itinerario ai piedi delle pareti settentrionali delle Odle. Le ODLE facile 1,45 h 440 m.
DOLOMITI   RIFUGIO LOCATELLI  - Visita al simbolo delle Dolomiti. L'escursione inizia dalla Val Fiscalina, con un'impegnativo percorso si sale al rifugio Locatelli, davanti alle pareti nord delle TRE CIME DI LAVAREDO. Le ODLE difficile 5,00 h 1.920 m.
DOLOMITI RIFUGIO MARMAROLE e COL DEI BUOI - Traversata del Gruppo delle  Marmarole. Da Auronzo di Cadore, salita al Col dei Buoi attraverso la Casera Val de Rin. Dal rifugio Marmarole discesa a Lozzo di Cadore. GITA   CAI  COL DEI BUOI media 6,30 h 1.950 m.
DOLOMITI RIFUGIO PALMIERI e Monte FORMIN - Giro della Croda da Lago, partenza da Cortina, salita al rif. Palmieri. Il giorno successivo salita alla forcella Ambrizola e al monte Formin. Discesa per la Val Formin. GITA   CAI  BECCO DI MEZZODI' difficile 8,00 h 2.550 m.
DOLOMITI RIFUGIO RASCIESA e Monte RASCIESA di FUORI - Salita da Ortisei  al rifugio Rasciesa (chiuso) e successivamente al Monte Rasciesa di Fuori.  Straordinario balcone sulla Val Gardena. MONTE RASCIESA facile 3,30 h 600 m.

DOLOMITI

RIFUGIO RA STUA e Forcella LEROSA - Salita da Cortina al rifugio Ra Stua e successivamente alla Forcella Lerosa, ai piedi della spettacolare Croda Rossa. Discesa a Cimabanche. CRODA ROSSA facile 4,30 h 1.100 m.
DOLOMITI RIFUGIO SANTA CROCE - Escursione invernale in Val Badia. Salita dal paese di La Villa al rifugio ospizio Santa Croce. Itinerario panoramico alla base della muraglia dolomitica del Sasso della Croce.  RIFUGIO OSPIZIO SANTA CROCE facile 4,45 h 1.250 m.
DOLOMITI RIFUGIO SENNES - Dal rifugio Pederù (San Vigilio di Marebbe) salita al rifugio Sennes, con passaggio al rifugio Fodera vedla. RIFUGIO SENES facile 4,15 h 1.050 m.
DOLOMITI RIFUGIO SENNES - Dalla località Podestagno (Cortina d'Ampezzo) salita al rifugio Sennes, lungo itinerario attraverso il rifugio Ra Stua e la Val Salata. RIFUGIO SENES facile 6,00 h 1.400 m.
DOLOMITI  RIFUGIO STARKENFELD - CAMPOFORTE - Escursione invernale in Valle Isarco. Bella ciaspolata ad anello tra le malghe dell'Alpe di Rodengo e Luson (Lüsner Alm) Alpe di RODENGO facile 4,00 h 500 m.
DOLOMITI RIFUGI VAJOLET e PREUSS - Dal rifugio Ciampediè, discesa al Piani  Pecei e salita alla Gardeccia. Prosecuzione nel cuore del Catinaccio, in direzione dei rifugi Vajolet e Preuss, ai piedi delle Torri del Vajolet RIFUGIO PREUSS facile/media 5,00 h 1.300 m.
DOLOMITI Forcella SANTA CROCE (Ju dla Crusc) - Salita dall'Alpe di Fanes (rifugi Lavarella e Fanes) alla forcella tra la Val Badia con il Fanes. Sulle creste del Sasso di Santa Croce (Sas dla Crusc). La Varella media/difficile 6,30 h 1.300 m.

ALPI CARNICHE

BIVACCO FRANCESCUTTO  - Escursione nel gruppo Bivera. Salita dal Forni di Sopra lungo il greto del rio Agozza alla casera Montemaggiore, ed a seguire al Bivacco Francescutto.   GITA   CAI  BIVACCO FRANCESCUTTO media 5,00 h 1.700 m.

ALPI CARNICHE

CASERA TUGLIA  - Traversata dai Piani di Luzza (Cima Sappada) a Forni Avoltri. Periplo del Monte Tuglia e visita della Casera Tuglia. Bel panorama sulla conca di Sappada.   GITA   CAI  CASERA TUGLIA facile 4,30 h 1.320 m.

ALPI CARNICHE

FORCELLA PLUMBS  - Dal paese di Collina si sale alla casera ed alla Forcella Plumbs. Di seguito ad una cima a quota 2.045 m. Fantastico panorama sulle vette più alte delle Alpi Carniche.  GITA   CAI  Salita alla Forcella Plumbs facile/media 4,30 h 1.640 m.

ALPI CARNICHE

MALGA KLAMMBACH - Dal Passo di Montecroce Carnico, salita alla Malga Klammbach. Malga Klammbach facile 3,30 h 620 m.

ALPI CARNICHE

MONTE ACOMIZZA  - Dal paese di Camporosso in Valcanale, lunga salita attraverso la Val Bartolo al monte Acomizza. Straordinario belvedere sulle Alpi GiulieGITA   CAI  Salita al monte ACOMIZZA media/difficile 7,00 h 2.030 m.

ALPI CARNICHE

MONTE ARNESE  - Dal Passo di Montecroce Carnico, salita alla Malga Klammbach ed al Monte Arnese con discesa a Moso.   GITA   CAI  Monte Arnese media 6,30 h 2.140 m.

ALPI CARNICHE

MONTE COCCO - CIMA BELLA  - (monte SAGRAN) - Dalla Locanda al Camoscio (Ugovizza), salita alle tre montagne, stupendi balconi panoramici sulle Alpi Giulie.  Monte Cocco media/difficile 6,30 h 2.300 m.

ALPI CARNICHE

MONTE CORONA - PASSO PRAMOLLO  - Dal Passo Pramollo, (Naßfeldsattel) sul confine italo-austriaco, lunga traversata alla Malga For. Salita al Monte Corona. JOF DI MONTASIO facile 4,30 h 700 m.

ALPI CARNICHE

MONTE DOBRATSCH - Dal paese di Villaco, (Villach) in Austria, salita sul Monte Dobratsch, esempio di recupero ambientale in montagna. Straordinario panorama sulle Alpi Giulie MONTE DOBRATSCH facile 4,00 h 860 m.

ALPI CARNICHE Lesachtal

MONTE DORFBERG - Dal paese di St. Oswald in Austria, escursione invernale sul Monte Dorfberg. Panoramico itinerario sulla dorsale settentrionale della valle di Lesachtal. Itinerario circolare.   GITA   CAI  MONTE DORFBERG facile 5,00 h 1.350 m.

ALPI CARNICHE

MONTE OBERKOFEL e MONTE MORGENLEIT  - Salita da Sauris di Sopra  alla Sella di Festons.  Percorsa lungamente la cresta omonima, salito il monte Oberkofel ed il Monte Morgenleit.   GITA   CAI  MONTE MORGENLEIT media 6,00 h 1.500 m.

ALPI CARNICHE

MONTE SAGRAN - (Cima BELLA  - monte COCCO) - Dalla Locanda al Camoscio (Ugovizza), salita al monte Sagran (eventualmente prosecuzione alla Cima Bella e monte Cocco).  Monte Sagran media 6,30 h 2.300 m.
ALPI CARNICHE MONTE ZONCOLAN - Traversata dal Monte Zoncolan al paese di Arta Terme, lungo il sentiero delle malghe: Tamai, Agareit, Meleit e Dauda. Ai piedi delle vette dei monti Tamai e Arvenis.   GITA   CAI  MONTE ARVENIS media 6,15 h 1.670 m.
ALPI CARNICHE RIFUGIO ALPE di NEMES  - Dal Passo di Montecroce Carnico, salita alla Malga Coltrondo ed al rifugio Alpe di Nemes. Itinerario ad anello con favoloso panorama sulle Dolomiti di Sesto. RIFUGIO ALPE DI NEMES facile 3,15 h 540 m.

ALPI CARNICHE

RIFUGIO LAMBERTENGHI-ROMANIN  - salita dal Rifugio Tolazzi (paese di Collina) al rifugio Lambertenghi-Romanin. Prosecuzione verso il lago di Volaia ed al rifugio Pichl, alle pendici settentrionali del Monte Coglians. RIFUGIO PICHL facile/media 4,30 h 1.250 m.

ALPI CARNICHE

RIFUGIO MARINELLI  - Salita dal  rifugio Tolazzi (paese di Collina)  alla forcella Morereet, attraverso il Piano dei Buoi. Dalla forcella in breve al Rifugio Marinelli. Alle pendici del Monte Coglians RIFUGIO MARINELLI facile 5,00 h 1.560 m.

ALPI CARNICHE Lesachtal

RIFUGIO PORZE - Dal paese di Obertilliach nella valle di Lesachtal, in Austria, escursione invernale sui versanti nord delle Alpi Carniche, al  rifugio Neue Porze Hütte.   GITA   CAI  Neue Porze Hütte facile 5,15 h 1.400 m.
ALPI CARNICHE RIFUGIO SORGENTI del PIAVE  - Dal paese di Forni Avoltri, salita al rifugio Sorgenti del Piave. Itinerario con bellissime viste sui possenti monti del Peralba e del Chiadinis. IL BOSCO AVANZA facile 4,45 h 1.560 m.
ALPI CARNICHE RIFUGIO OBERE VALENTINALM  - Escursione nella Valentintal in Austria, con salita alla Obere Valentinalm ai piedi delle pareti nord di Creta di Collinetta, Creta della Cjanevate e monte Coglians.GITA   CAI  valentintal facile 3,30 h 840 m.
ALPI CARNICHE SELLA SISSANIS e "QUOTA PASCOLI"  - Dal paese di Forni Avoltri, frazione Pierabech, itinerario ad anello intorno al monte Navagiust, con visita della Sella Sissanis e della "Quota Pascoli" ai piedi dei maestosi Monti di Volaia e della slanciata Creta di Bordaglia. Sella Sissanis media/difficile 6,15 h 2.070 m.

ALPI GIULIE

MONTE GRANUDA - Escursione sul Monte Granuda, nel cuore delle Alpi Giulie, sul versante nord della catena Due Pizzi-Gosadon-Cuel dei Pez. GITA CAI  Malga Granuda facile/media 4,30 h 1.720 m.

ALPI GIULIE

MONTE DI GRUBIA - Gruppo del Canin - Traversata dell' altipiano del Canin. Partenza dal rifugio Gilberti, salita alla Sella di Bila Pec, prosecuzione verso il Bivacco Marussich. Salita al Picco di Grubia. GITA CAI  PICCO DI GRUBIA difficile 6,30 h 900 m.

ALPI GIULIE

MONTE LUSSARI - Escursione sul Monte Santo di Lussari, straordinario balcone sulle Alpi Giulie. Salita lungo il "Sentiero del Pellegrino", discesa su strada forestale in Val Saisera. MONTE LUSSARI facile/media 6,00 h 1.920 m.

ALPI GIULIE 

RIFUGIO BRAZZA' - Altipiano del MONTASIO - Da Sella Nevea escursione ad anello sull'altipiano del Montasio, attraverso le malghe Cregnedul e Larice, con salita al Rifugio Brazzà JOF DI MIEZEGNOT facile 4,30 h 1.000 m.

ALPI GIULIE

RIFUGIO GREGO - Jof di SOMDOGNA e Jof di MIEZEGNOT - Dalla Val Saisera,(Valbruna) si sale al rifugio Grego e successivamente al Jof di Somdogna. Pernottamento al rifugio Grego. Il giorno seguente, si sale al Ricovero Btg. Alpini Gemona e al Jof di Miezegnot. GITA CAI  JOF DI MIEZEGNOT media/difficile 7,00 h 2.200 m.
ALPI GIULIE SELLA PRASNIG  - Traversata dalla Valle di Riofreddo alla Val Saisera, scavalcando la Sella Prasnig, posta tra le Cime delle Rondini e Cima Cacciatori. GITA   CAI  Sella Prasing facile 5,00 h 1.300 m.

ALPI GIULIE   

RIFUGIO ZACCHI - Dai Laghi di Fusine escursione ad anello con la salita al rifugio Zacchi Salita attraverso una traccia nel bosco, discesa lungo una strada forestale.  Rifugio ZACCHI facile 3,30 h 880 m.

ALPI dei  TAURI  

FORCELLA di CASIES (Gsieser Törl)  - Scoperta della Val di Casies. Dal rifugio Talschlusshütte, si percorre tutta la valle verso nord. Si sale infine all'ampio valico di confine tra Italia ed Austria della Forcella di Casies. Forcella di CASIES facile/media 4,45 h 1.500 m.

ALPI dei TAURI  

MONTE FELLHORN  o QUAIRA - Impegnativa salita ad una delle vette che fanno da cornice ad occidente alla Val di Casies (Gsieser Tal). Attraverso le malghe Aschtalm e Pfinnalm si raggiunge il monte Fellhorn o Quaira (Karbacherberg) 2.518 m. . MONTE FELLHORN difficile 6,00 h 2.110 m.

ALTIPIANO CARSICO

MONTI GOLAKI - Salita da Predmeja, nella Selva di Tarnova (Slovenia) ai Monti Veliki Golak e Mali Golak, immersi nel micro clima carsico con vento di bora ed umidità, il fenomeno chiamato: galaverna.      GITA   CAI  MALI GOLAK difficile 5,30 h 1.400 m.

ALTIPIANO CARSICO

MONTE NEVOSO (Snežnik) - Salita da Sviščakih (Slovenia) al Monte Snežnik (Monte Nevoso), in un' atmosfera gelida e ventosa, con temperature polari.    MONTE NEVOSO facile 4,30 h 1.100 m.

ALTIPIANO CARSICO

MONTE SUHI VRH - Salita al Monte Suhi Vrh, nel gruppo del Monte Nanos (Slovenia), in condizioni estreme (-14 C°) con forte vento di bora, circondati dal fenomeno della galaverna.  GITA   CAI  SUHI VRH facile/media 4,30 h 1.400 m.

PREALPI GIULIE

MONTE STOL - Traversata del monte Stol, con salita dal versante nord , dal valico Uccea e discesa dal versante sud, verso Sedlo. GITA   CAI  Alpi Giulie media 6,45 h 1.600 m.

PREALPI VENETE

Passeggiata delle Malghe - MONTE CASTELAT - Salita da Piancavallo attraverso la Passeggiata delle Malghe al monte Castelat, panoramico itinerario tra mare e neve. MONTE CAVALLO facile-difficile 6,30 h 800 m.

PREALPI VENETE

MONTE FIOR - Salita da Asiago al Monte Fior, sull'Altopiano dei Sette Comuni, nel Gruppo delle Melette con un percorso panoramico. MONTE FIOR media 6,15 h 1.750 m.

PREALPI VENETE

MONTE ZEBIO - Salita al Monte Zebio, sull'Altopiano dei Sette Comuni, sulle tracce della Grande Guerra.     MONTE ZEBIO media 5,15 h 1.300 m.
.

La montagna d'inverno non è un ambiente semplice, la neve, il più bel elemento che la natura ci offre è, per sua natura, una sostanza molto sensibile alla variazione delle condizioni ambientali e pertanto soggetta a continue trasformazioni che la rendono stabile o instabile. AVVERTENZA: chi affronta gli itinerari descritti in questo sito lo fa sulla base della propria capacità, esperienza e del buon senso. Le indicazioni riportate si riferiscono allo stato del percorso al momento in cui l'escursione è stata effettuata, bisogna pertanto verificare preventivamente lo stato e la percorribilità dell’itinerario in caso di ripetizione. Gli autori declinano ogni eventuale responsabilità.

                                                                               torna alla HOME PAGE di