DOLOMITI - Escursione con le ciaspole al Rifugio AURONZO, alle pendici delle Tre Cime di Lavaredo 

Galleria di fotografie della salita invernale con le ciaspole, racchette da neve, al rifugio Auronzo, ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo, la massima espressione della bellezza delle Dolomiti. Tre straordinari pilastri di roccia che s'innalzano maestosi da un'altipiano che sembra un palcoscenico, una scenografia naturale unica, dove, eleganza, potenza e spettacolarità di dimensioni si fondono in una fotografia indimenticabile. Per questi motivi sono le montagne più ammirate delle Alpi, simbolo del mondo dolomitico. D' inverno si ritrovano lontane dai caroselli sciistici più alla moda e dalle strade di grande percorrenza, il loro isolamento è rimasto per tanti anni un magico segreto, rotto soltanto dagli sci-alpinisti e dagli amanti delle ciaspole. Salire, alla pendici meridionali delle Tre Cime di Lavaredo ed al rifugio Auronzo, nella stagione invernale con le racchette da neve, ciaspole, è un richiamo a cui non si può rinunciare. Per avvicinarle, l'itinerario più facile e comodo, sfrutta la strada panoramica che sale dal lago di Misurina. Purtroppo, negli ultimi anni, sulla stessa strada è in funzione un servizio di taxi motoslitte, che se da un certo punto di vista, permette a tante persone di vedere le Tre Cime di Lavaredo da vicino, da un altro, ha di fatto spezzato l' incantesimo del selvaggio isolamento. Per questo motivo, se si vuole godere della magica atmosfera che le circonda, sentire il silenzio della neve, essere catturati passo dopo passo dalla loro eleganza, si consiglia di effettuare questa escursione invernale con le ciaspole ad inizio-fine stagione turistica, oppure dopo una bella nevicata, quando la strada non è ancora battuta per le motoslitte. Allora, questo facile itinerario diventerà un'esperienza difficile da dimenticare. Una magia per la fotografia.

PERCORSO - Da Cortina si sale al Lago di Misurina e al successivo Lago de Antorno 1860 m. dove si trova un'ampio parcheggio. Calzate le ciaspole, l'itinerario segue la Strada Panoramica delle Tre Cime. Superato il casello per il pagamento estivo, l'escursione continua in leggera salita in direzione della Casera di Rimbianco, e prosegue lungo i larghi e regolari tornanti della strada fino a raggiungere il rifugio Auronzo 2320 m., sotto le straordinarie Tre Cime di Lavaredo. Panorama mozzafiato sulle Dolomiti. Dal rifugio, proseguendo verso est in direzione del rifugio Lavaredo, all'altezza della cappella di S. M.a Ausiliatrice (degli Alpini), la vista spazia verso i gruppi della Croda dei Toni, del Popera e del Paterno. Dalla parte opposta, dal rifugio verso ovest in direzione della forcella Col di Mezzo, il panorama è allo stesso modo indimenticabile, sfilano i Cadini, il Sorapiss, il Cristallo, l'altopiano del Fanes-Senese e la Croda Rossa. 

DISCESA - Fatti alcuni tornanti della strada, a circa quota 2170 m., si devia a sinistra su una traccia (sentiero CAI 101) sotto il Monte Campedelle. Si continua la discesa all'interno di un bel bosco di larici, sotto i pinnacoli dei Cadini, e senza difficoltà si ritorna al Lago d' Antorno.

ATTREZZATURA TECNICA - La classica dotazione per escursioni invernali: ciaspe, bastoncini, ghette, ramponcini leggeri, l'ARVA, la pala e la sonda. 

DESCRIZIONE DIFFICOLTA' - L' escursione con le ciaspole nelle Dolomiti, con la salita al rifugio Auronzo, alle pendici delle Tre Cime di Lavaredo  è facile.  Rimane il caloroso invito di effettuare  questo favoloso itinerario invernale, quando la strada non è battuta e le motoslitte non sono in servizio. 

 Vai alla galleria fotografica: 

TRE CIME DI LAVAREDO

  Con le ciaspole al rifugio AURONZO

     alle pendici delle Tre Cime di Lavaredo    

 

                                       

      torna alla HOME PAGE di  LOGO MARASSIALP

Tempo  salita: 2,00 h  
Tempo  discesa: 1,45 h  

Dislivello salita:       

460 m. 

Dislivello discesa:

460 m. 

Difficoltà:       

facile 

Note:

Gita da farsi ad inizio/fine stagione o subito dopo una nevicata

Salita al RIFUGIO AURONZO Salita al rifugio Auronzo 

Cartografia

Ed. Tabacco 1:25.000    Fogli   03  Cortina d'Ampezzo             10   Dolomiti di Sesto

DATA escursione:

7 gennaio 2008 

L'enrosadira sulle TRE CIME L'enrosadira sulle Tre Cime di Lavaredo

 

IMPORTANTE: Chi affronta gli itinerari descritti in questo sito lo fa sulla base della propria capacità, esperienza e del buon senso. Le indicazioni riportate si riferiscono allo stato del percorso al momento in cui l'escursione è stata effettuata, in caso di ripetizione bisogna pertanto verificare preventivamente lo stato e la percorribilità dell’itinerario. Gli autori declinano ogni eventuale responsabilità. Anche l'escursionista con le ciaspe è soggetto al rischio valanghe! Non bisogna lasciarsi ingannare dal percorso agevole: il giudizio "facile" non è sinonimo di "sicuro". L'utilizzo e il corretto uso dell'ARVA (assieme alla sonda ed alla pala) è fortemente consigliato all’escursionista invernale,  il quale deve anche conoscere i temi fondamentali della sicurezza, conoscere i meccanismi della formazione del manto nevoso e delle valanghe. Ed inoltre, prima di ogni escursione invernale, bisogna consultare (sempre!!) il bollettino nivometereologico. www.aineva.it  

Modalità per chiamare il Soccorso Alpino

ITALIA : 118

SLOVENIA: 112

AUSTRIA: 140